Bocia assolto, “Non violò la sorveglianza speciale”

50

Claudio Galimberti, conosciuto come il “Bocia”, è stato assolto dall’accusa di aver violato la sorveglianza speciale “perché il fatto non sussiste”.

Il 10 luglio 2016 partecipò alla presentazione dell’Atalanta allo stadio comunale incitando i cori in un luogo pubblico con molte persone, quindi secondo l’accusa partecipò a una riunione pubblica a lui vietata in quel periodo. Il pubblico ministero aveva chiesto la condanna a quattro mesi di arresto.

Leggi anche altri post Bergamo o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer