Home Lecco Bloccati sulla Grigna, recuperati dopo ore

Bloccati sulla Grigna, recuperati dopo ore

Lecco, 27 gennaio 2020 – Weekend impegnativo per i soccorritori della XIX Delegazione Lariana del Soccorso Alpino, costretti a intervenire due volte in quota in meno di ventiquattrore per soccorrere alcuni alpinisti in difficoltà. La prima missione è partita nella serata di sabato quando alla stazione Valsassina-Valvarrone è arrivata la richiesta di due alpinisti bloccati sulla Grigna settentrionale. Chiedere aiuto sono stati un uomo di 68 anni residente in provincia di Como e la sua compagna, una cinquantottenne di Monza, sfiniti dalla fatica e vinti dal freddo.

I due erano partiti in mattinata dai Resinelli con l’intenzione di raggiungere il rifugio Brioschi, ma quando alle 20 erano ancora impegnati sulla Travresata Alta si sono arresi e hanno chiamato i soccorsi. C’è voluta tutta l’esperienza dei tecnici del soccorso alpino per capire la posizione esatta della coppia che con il buio aveva perso l’orientamento e non era in grado di dare la propria posizione. Facendosi descrivere quel che vedevano di fronte a se con il fascio di luce del telefonino i soccorritori hanno capito che i due erano bloccati sulla cresta che conduce in cima, poco dopo il bivacco Merlin, nel comune di Pasturo. In accordo con la centrale, è stato fatto decollare l’elisoccorso da Como. Una squadra di sei tecnici si è portata nella piazzola della Comunità Montana a Barzio, pronta a intervenire in caso di necessità. Il sorvolo ha permesso di individuarli. Sono stati recuperati con il verricello e trasportati in piazzola a Barzio. Infine, sono stati accompagnati con un mezzo del Soccorso Alpino fino ai Piani dei Resinelli, dove avevano parcheggiato l’auto. Neppure dodici ore dopo i soccorritori si sono dovuti rimettere al lavoro, sempre in Grigna per aiutare tre escursionisti finiti nei guai mentre stavano affrontando la salita sul Pizzo della Pieve, Esino Lario.

L’allarme è scattato attorno alle 11 quando uno dei tre è caduto mentre affrontava un tratto impervio, i due compagni sono rimasti a loro volta bloccati e hanno allertato i soccorsi utilizzando il telefono cellulare. La XIX Delegazione Lariana del Soccorso Alpino ha chiesto l’aiuto di elisoccorsi, decollati dalla base di Villa Guardia in provincia di Como e da Milano. Dopo un paio d’ore i tre escursionisti sono stati tratti in salvo, il ferito è stato portato all’ospedale di Gravedona anche se le sue condizioni sono giudicate buone, malgrado le ferite e le fratture.