Bergamo, riaprono i centri diurni per anziani: ecco quali e quando

Bergamo, riaprono i centri diurni per anziani: ecco quali e quando

Bergamo, riaprono i centri diurni per anziani: ecco quali e quando 

Riaprono i Centri Diurni Integrati (CDI) per persone anziane. Ma non proprio tutti: a riattivare il servizio in presenza, sono tutti quei CDI che non si trovano all’interno di una Residenza Sanitaria per Anziani.

Una ripresa che coinvolge oltre 300 persone sul territorio bergamasco e che risulta fondamentale sia per gli anziani parzialmente autosufficienti, spesso con patologie legate alla demenza (Alzheimer, malattie neurodegenerative, ecc…), sia per le loro famiglie. Il primo CDI ha già riaperto a fine luglio, nelle prossime settimane seguiranno gli altri.

PORTE APERTE IN SICUREZZA

A riaprire sono i CDI senza Rsa per due motivi: si tratta di strutture più piccole e, non avendo una casa di riposo annessa, più isolate e quindi con minori rischi di contagio tra i frequentanti. Ovviamente sono state prese tutte le precauzioni igienico-sanitarie, tra cui il test sierologico e il conseguente tampone in caso positivo del primo, per tutti i frequentanti e operatori.

“La riapertura è essenziale per gli anziani e per chi se ne prende cura – spiegano dal Coordinamento CDI senza Rsa –. Per questo motivo abbiamo riorganizzato i servizi: dalla minor capacità ricettiva in contemporanea alla sanificazione ancora più frequente e…

seguici...sullo stesso argomento