Bergamo

Bergamo, nelle scuole 222 sanificatori per l’aria. «Ma ne servirebbero altri 1.200»

#bergamo

di Pietro Tosca

In sicurezza i laboratori, ma molte aule e uffici sono privi degli apparecchi per la purificazione dell’aria. La Provincia: «Il costo per ora è fuori portata»

La ricerca pubblicata dalla fondazione Gimbe, insieme con l’associazione nazionale dirigenti pubblici e alte professionalità della scuola (Anp), ha messo la mancanza di sistemi di ventilazione e sanificazione come uno dei problemi maggiori con cui si sconterà la ripresa della scuola per il limitazione della epidemia. Sono state le 312 istituzioni scolastiche interpellate dalla Gimbe a sottolineare come senza gli apparecchi per la purificazione dell’aria l’unica alternativa rimarrà l’uso della mascherina in classe. Una prospettiva che nelle scuole superiori bergamasche però troverà una pausa come minimo durante le ore di laboratorio. La Provincia, cui fanno capo i 44 istituti superiori, conferma l’arrivo di 222 apparecchi per la purificazione dell’aria.

«L’appalto — racconta Umberto Valois, consigliere delegato alla gestione del patrimonio edilizio e alla pianificazione scolastica — è stato chiuso il 14 luglio. Abbiamo ricevuto 10 offerte che sono in fase di analisi. L’obiettivo è installare gli apparecchi entro la fine di settembre». La progettazione a cui puntava via Tasso era più ambizioso e voleva dotare pure aule,


MIGN2610->> 2022-07-30 06:15:00

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.