Home Bergamo Bergamo, incubo meningite: vaccinazioni anche in ospedale

Bergamo, incubo meningite: vaccinazioni anche in ospedale

Bergamo, 11 gennaio 2020 – Sono iniziate ieri le vaccinazioni all’istituto Serafino Riva di Sarnico e proseguiranno oggi. Lunedì sarà la volta del polo scolastico di Trescore Balenario (che comprende gli istituti Lotto, con 1.192 studenti, e il Federici, che ne conta 1.413). Successivamente, fino al termine della settimana, toccherà ai ragazzi che frequentano il Centro di formazione professionale a Trescore (400 studenti). Nel Bresciano, da lunedì, dalle 9 alle 14, sarà attivata l’erogazione dei vaccini al Cfp Zanardelli di Clusane d’Iseo (previste circa 160 vaccinazioni per studenti e personale), mentre all’Iis Antoneietti di Iseo, lunedì, martedì e mercoledì, dalle 9 alle 16 (previste circa 900 vaccinazioni). Le rimanenti scuole, Falcone e il Marzoli di Palazzolo sull’Oglio e Istituto paritario Madonna della Neve di Adro, saranno messe in calendario successivamente. Per gli istituti di Iseo (che comprende Paratico e Capriolo) sono in corso valutazioni sull’attuale copertura vaccinale degli studenti.

Dal 24 dicembre al 9 gennaio, nei comuni di Sarnico, Villongo, Grumello del Monte, Gandosso, Predore, Credaro, Cividino e Tagliuno sono stati erogati 7.452 vaccini. Nel Bresciano, dal 4 gennaio a ieri, tra Iseo, Paratico e Capriolo sono stati distribuiti 6.555 vaccini. Anche questo fine settimana saranno aperti gli ambulatori di Villongo, Predore, Sarnico e Grumello del Monte con orari che vanno dalle 9 alle 12 e dalle 13.30 alle 16.30. A Iseo, nella sede vaccinale di via Giardini Garibaldi, a cura dell’Asst Franciacorta, oggi dalle 9 alle 16.Intanto la farmacia dell’Asst Papa Giovanni XXIII ha acquistato tutte le dosi di vaccino antimeningococco richieste da Ats Bergamo, che le distribuisce alle Asst e ai medici e pediatri del territorio per supportare l’attività di vaccinazione straordinaria nella zona del Basso Sebino. Il Papa Giovanni ha anche assicurato la propria collaborazione all’Asst Bergamo est: i medici del Presst -Servizio prevenzione, autorizzazioni e certificazione e dell’Unità malattie infettive e gli infermieri dei servizi territoriali affiancano i colleghi per garantire gli ambulatori straordinari aperti nel fine settimana. Per i propri dipendenti che risiedono nei comuni del Basso Sebino, al Papa Giovanni XXIII è stato attivato un ambulatorio a cui sarà possibile accedere gratuitamente e senza appuntamento dal 13 al 24 gennaio. Parallelamente è consigliata ai pazienti ricoverati, che risiedono nei comuni coinvolti, di eseguire la vaccinazione in ospedale, prima della dimissione.

Dalla sanità alla politica, il caso meningite rischia di costare caro al sindaco di Solto Collina Maurizio Esti. “Sono stanco di subire attacchi continui – ha scritto il primo cittadino su Facebook – d’ora in poi voglio vivere una vita spensierata. Sicuramente molti (anche tra i colleghi) ne saranno felici. Finalmente il “fenomeno“ se ne va. Scordatevi i fiori, i pulcini, e tante altre cose, ma purtroppo sono stanco. Mi rammarico e mi scuso con chi mi ha voluto e sostenuto”. Uno sfogo , quello del sindaco Esti, che arriva all’indomani di una polemica scaturita da un suo post su Facebook, un collage di foto della moglie con sopra scritto “la mia meningite”. Il collegamento ai casi di meningite – che hanno portato alla morte di due persone, a pochi chilometri da Solto Collina – è purtroppo evidente. Sempre il sindaco del paese aveva pubblicato sui social di un presunto caso (non confermato dalle autorità sanitarie) di meningite a Gianico, nel Bresciano. L’informazione, ha fatto sapere, gli era arrivata dai volontari dell’ambulanza.