Atalanta, a Torino Gasperini si attende una reazione: “Ma sarà una gara difficile”

Atalanta, a Torino Gasperini si attende una reazione: “Ma sarà una gara difficile”
Atalanta, a Torino Gasperini si attende una reazione: “Ma sarà una gara difficile”

Bergamo, 24 gennaio 2020 – “Dobbiamo ritrovare la nostra voglia di fare risultato”. Gian Piero Gasperini alla vigilia della trasferta all’Olimpico sul campo del Torino chiede ai suoi di ritrovare la fame agonistica smarrita da un paio di settimane, dopo l’ottima prestazione offerta a San Siro contro l’Inter.

“Nell’arco di un campionato capita di non vincere. Dopo la partita con l’Inter – è il pensiero del Gasp nella tradizionale conferenza stampa della vigilia – abbiamo avuto un calo non tanto fisico quanto nervoso. Con la Spal abbiamo sprecato una buona opportunità e non siamo stati capaci di chiudere una gara in cui eravamo in vantaggio. Ma la squadra ha sempre dimostrato di saper reagire e ripartire, ora mi attendo questa reazione”.

Domani sera la Dea affronterà un Torino diventato la sua bestia nera nelle ultime stagioni. Un avversario difficile in un momento delicato. “Questo campionato nel girone di ritorno sarà ancora più difficile rispetto all’andata, sarà una battaglia ogni domenica contro ogni squadre e la gara con la Spal lo ha confermato che non ci sono valori o divari così grandi tra le varie squadre. Stiamo entrando in una fase del campionato che sarà molto equilibrata, dovremo concentrarci su ogni singola partita di volta in volta. Anche all’andata con il Torino abbiamo un po’ buttato la partita dopo essere andati in vantaggio, anche lì non eravamo riusciti a chiuderla. Il Torino nelle ultime due partite ha vinto contro di noi, è una squadra forte, costruita con ambizioni europee e per batterla servirà una grande prestazione. All’andata – ha ricordato Gasperini – abbiamo giocato bene ma il Torino è stato bravo negli episodi, ha avuto i suoi meriti, ma ci metterei la firma per ripetere una prestazione come quella dell’andata, è una squadra compatta che sa come giocare anche se aveva forse aspettative migliori. Andiamo a giocare una partita importante e dobbiamo ritrovare quella voglia di fare risultato di cui non possiamo fare a meno”.

Chiosa sulle condizioni fisiche della Dea. “Gomez sta bene e ha recuperato, Castagne invece non si riesce ad allenare e non è disponibile, per noi è un’assenza importante: ad agosto era stato operato al ginocchio e si è sempre trascinato qualche dolore. Mentre Zapata non ha problemi, ha già una buona condizione, ha recuperato fisicamente, ha voglia di fare e con la Spal ha fatto bene entrando anche nell’azione del gol di Ilicic. Caldara? È rimasto fermo per tantissimo tempo, deve ritrovare il ritmo partita, ci vorrà tempo e ha bisogno di giocare, ma ha già fatto vedere i suoi valori che conoscevamo”.

All’Olimpico non ci sarà il nuovo acquisto Lennart Czyborra arrivato da tre giorni a Zingonia. “Czyborra ha una piccola contrattura da smaltire per cui non sarà convocato, per non forzarlo e lasciarlo qui a fare lavoro differenziato, poi – ha concluso Gasperini – speriamo di riaverlo da martedì per cominciare a conoscerlo.”

Intanto l’Atalanta sta chiudendo l’acquisto del 19enne difensore croato Bosko Sutalo, proveniente dall’Osjiek, un centrale difensivo che andrà a colmare il buco, in panchina, lasciato dall’improvvisa partenza del veterano Andrea Masiello che sta per accasarsi al Genoa.