“Addio alla pasionaria Tina Costa, partigiana di 93 anni”

23

“Starò in piazza fino a quando avrò l’ultimo respiro, perché so di essere dalla parte del giusto e che le mie idee sono condivise da tanti”, promise Tina Costa. E infatti la scorsa estate era in prima fila al corteo per il Gay pride a Roma. La ex partigiana si è spenta questa mattina alle 6: era nata a Gemmano, in provincia di Rimini, l’11 novembre 1925. Padre socialista, madre iscritta al Pci, i suoi tre fratelli parteciparono anche alla fondazione del Pci nel 1921 a Livorno. E lei aveva ancora in tasca la tessera di Rifondazione comunista.

Si definiva ancora oggi una ribelle, com’era sempre stata. “La maestra delle elementari voleva che indossassi la divisa di Figlia della Lupa, ma io ho succhiato un altro latte, sono cresciuta in una famiglia comunista e così rifiutai, accettando le punizioni che ne seguirono”, raccontò all…
Leggi anche altri articoli su Milano o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer