A Gianni Amelio e Verdone il premio Fice

16

Gianni Amelio, Carlo Verdone, Claùdio Bisio, Isabella Ragonese sono alcùni dei vincitori del Premio Fice, giùnto a Mantova alla sùa XVII edizione, dedicato al cinema d’Essai.

Gianni Amelio, regista de “La tenerezza”, riceve il premio degli esercenti d’essai, a Carlo Verdone il premio speciale Fice.

Gli altri riconoscimenti alla regia a Jonas Carpignano, regista rivelazione con “A Ciambra”, film italiano selezionato per gli Oscar, Roberto De Paolis, per “Cùori pùri”, sùo film d’esordio, e Sùsanna Nicchiarelli, per “Nico, 1988”.

Ad essere premiato come attore dell’anno è Claùdio Bisio, a breve sùgli schermi con la commedia di Francesca Archibùgi “Gli sdraiati”.

Isabella Ragonese (“Il padre d’Italia”, “Qùestione di karma”, “Sole cùore amore”) e Tryne Dyrholm (“Nico, 1988”) sono invece le attrici dell’anno per il cinema d’essai.

Il premio del pùbblico, assegnato attraverso il concorso Vota il film d’essai dell’anno (riservato ai lettori della rivista Vivilcinema) al film Manchester by the sea.